Donne che capiscono gli Uomini


Diventa il sensei, prova a rispondere al commento di un utente di TpS che sembra non voler ascoltare i consigli. Magari a te darà retta!

Pubblicato il 29-Dec-17 Visitatori: 50

Diventa il Sensei: ora rispondete voi al nostro Junior.Senior…

   




Diventa il Sensei!

Dopo un bel po’ di tempo mi ha ricontattato un ragazzo che ha una storia “complicata”, a suo dire, con una ragazza. Ho tentato con circa 130 risposte ai suoi commenti di fargli capire alcuni concetti, come l’importanza della leggerezza di cui, mi spiace dirlo, sembra sprovvisto.

Junior.Senior è di certo un bravo ragazzo, ma non so più cosa dirgli, per cui vi faccio una provocazione: diventa il Sensei. 

In fondo l’idea di questo sito è di rendervi indipendenti e credo che molti di voi già lo siano da tempo (per merito vostro, sia chiaro).

Dico sempre quanto sia importante aiutare il prossimo e trasmettere valori positivi agli altri, ora è il vostro turno.

Ps: notare che inizia dicendo che l’ho insultato… spesso sono duro, è vero, ma mai credo di aver “insultato” qualcuno.

La storia di Junior.Senior

Salve Sensei, eccomi qui a raccontarti le ultime vicissitudini della mia lunga storia, sperando stavolta che tu possa vedere qualcosa di buono nelle mie azioni e non insultarmi come è accaduto in passato (meritatamente, tutto sommato…).

Ricapitoliamo: dopo quasi due anni di relazione lei chiede una pausa (settembre 2016), perchè dice che sono troppo possessivo, geloso, la controllo e l’ho isolata dal resto del mondo. Mi sforzo per cambiare, lei nel frattempo vede un altro, ma dopo tre mesi tra alti e bassi torniamo insieme (Natale 2016).

Poi lei si opera di tumore, io non la posso vedere perchè la nostra storia è segreta (ha 18 anni, io 29), subisce tre interventi e da qui la sento cambiata, diversa, comincia a scrivere sempre meno, a reclamare i suoi spazi etc., dice che non regge una relazione, che è troppo impegnativa per lei e cose così, nonostante alla fine si riprende pian piano e torna molto lentamente a una vita quasi normale.

Mi lascia dunque a distanza (aprile 2017), per messaggio, ma continuiamo a sentirci quotidianamente. Nei mesi però i contatti si diradano, mi scrive sempre meno e si gustifica dicendo che non si sente a suo agio nel sentirmi, che i miei modi, le mie domande, la agitano, la fanno sentire a disagio. Ma io da un po’ non le stavo più troppo addosso, lascio sempre che sia lei a scrivermi per prima, raramente lo facevo io.

riconquistare ex

L’ultimo suo contatto è stato verso fine luglio, poi passano i giorni e le settimane ma non mi scrive, io non le scrivo e inizio un reset! Silenzio di tomba e comincio a uscire con nuovi amici e amiche, vado in discoteca, posto foto sui social del nuovo me, felice e sereno, che si diverte, anche senza di lei! Il non sentirla mi fa effettivamente col tempo diventare meno bisognoso dei suoi messaggi, delle sue attenzioni.

Nel frattempo so che lei sente un suo ”amico” di 43 anni, col quale dice si trova bene a parlare, le dà attenzioni etc. Lo conosce da molto tempo e io ne sono sempre stato geloso quando, durante la pausa, hanno ripreso a sentirsi e vedersi. Ricevo durante il reset continue provocazioni, so che mi spia sui social e lei condivide stati whatspp e instagram che parlano sostanzialmente di una storia d’amore tra lei e…non si sa chi, ma ero certo parlasse del 43enne. Io rimango muto, continuo il reset.

Di ritorno dalle vacanze la ricontatto, le propongo di vederci ma mi risponde che non le sembra il caso e che non se la sente. (Continua a sentirsi e vedersi col tipo, per sua stessa ammissione.) Non insisto.

Faccio una serie di incontri ”casuali” a settembre (non ci vedevamo da 7 mesi!), nel primo era a disagio, imbarazzata, nei successivi sembrava molto più tranquilla, rilassata, una volta l’ho incontrata mentre ero con con una mia amica. Incontri di pochi minuti con due chiacchiere tranquille, non faccio mai riferimento a questioni relazionali.

Settimana scorsa la reinvito, appare più possibilista ma mi dice che ”non se la sente per ora”, e che non vuole nemmeno discutere col tipo con cui si sta sentendo.

Alla fine confessa essere il 43enne, e tra una cosa e l’altra mi dice addirittura, senza che io le chieda nulla eh (anzi non volevo proprio parlare di questioni del genere, solo due chiacchiere tranquille) che lei è ”profondamente innamorata” di questo 43enne, che non ci sta formalmente insieme ma in pratica me l’ha descritto come l’amore della sua vita e non pensa che finirà la loro storia.

Allo stesso tempo però mi dice che non ha fretta e non c’è bisogno di formalizzare nulla se uno ”sente dentro una persona”.

Io rimango basito, anche se sospettavo di lui da quasi un anno, ma le dico di fare ciò che ritiene più giusto per lei, che sono contento che sia felice (così dice…) e che non volevo intromettermi tra loro, ma solo invitarla per una chiacchierata tranquilla.

Lei ammette di avermi trovato diverso nel conversare con me negli incontri casuali ma allo stesso tempo dice che non se la sente ancora di vedermi e che la nostra storia è comunque un capitolo chiuso.

Mi chiede se sto con l’amica con cui mi aveva visto l’altra volta, prima ancora di ogni altra discussione relazionale, così di punto in bianco, ma io le rispondo ”non direi”.

Il giorno dopo, mi vede davvero casualmente in compagnia di questa mia amica, da lontano, lei andava in un’altra direzione con quel tipo, io ero fermo a parlare con la mia amica: anch’io la noto ma nessuno dei due si avvicina all’altro. Lei non ha capito che anch’io l’ho notata.

Qualche ora dopo mi scrive e mi chiede se fossi veramente io quello che aveva visto nel pomeriggio, le rispondo che effettivamente ero in quella piazza e poi abbiamo fatto una chat leggera di circa mezz’ora, ridiamo e scherziamo come ai vecchi tempi, cosa che non succedeva da tantissimo.

Chiudo io la conversazione. Nei giorni successivi noto che continua a spiarmi sui social, ma non ho nessun contatto. Le riscrivo ieri, volevo solo fare una chiacchierata, parlare di interessi comuni come l’altra volta, ma lei…visualizza e non risponde!!! Questo ieri sera….e da allora aspetto una risposta, teoricamente.

Tutto mi aspettavo fuorchè questo dopo la conversazione di una settimana prima, mi ha sempre risposto e anche velocemente. C’è da dire che non mi aspettavo minimamente mi scrivesse la settimana scorsa solo per avermi visto in lontananza parlare con la mia amica. Una settimana dopo siamo agli antipodi…ma che senso ha?

Perchè? Non me lo spiego, fa sempre ciò che non mi aspetto e questo silenzio non è mai accaduto tra noi, nemmeno in pausa, ha sempre risposto ai miei messaggi. Un semplice saluto con faccina le avevo scritto, mica chi sa che. Il giorno prima avevo condiviso una foto con quella mia amica e lei ha ”risposto” con uno stato whatspp in cui sta in compagnia del tipo, volto coperto ma si capisce che è lui, e soprattutto credo l’abbia messo per me visto che nessuno, ha detto lei, sa di quella storia e tantomeno la famiglia (o li ucciderebbero, giustamente!).

Mi aveva anche detto di non farne parola con nessuno, ”nemmeno lui se mai dovesse capitare” che ci incotriamo. Il che mi fa un po’ pensare che tutta questa storia sia una palla, ma tant’è…non ne capirei nemmeno il motivo.

Ovviamente non ho insistito dopo la mancata risposta, aspetto…come dici tu in questo

diventa maschio alfa

articolo, ma ammetterai che ha dei comportamenti da squilibrata!

Secondo te, che posso fare ora? Solo attendere o mi consigli di agire/provocarla in qualche modo? Magari riscriverle…boh.

E che ne pensi in generale di tutta la faccenda?

Scusa la prolissità ma ho cercato di sintetizzare al massimo mesi e mesi di eventi…

Grazie Sensei!

Diventa il Sensei: ora sta a voi

Ora vi chiedo di rispondere su questo articolo al nostro buon amico, ditegli cosa pensate della sua situazione, di come l’ha gestita e cosa, secondo voi, dovrebbe fare.

Per saperne di più ... clicca qui





Fonte www.tupuoisedurre.it

Articoli correlati:





 

Altri argomenti